04/29/11

Edward Scissorshands 20th

“Forse non tutti sanno che” si sta celebrando il ventesimo anniversario dall’uscita del leggendario “Edward mani di forbice”.

Dunque, tralasciando il dettaglio che, molto probabilmente, i conti non sono esatti (io me lo ricordo troppo bene!), mi affretto a segnalare l’esposizione dedicata all’evento, in occasione della quale moltissimi artisti hanno voluto interpretare, ognuno con il suo personale stile, i personaggi e i luoghi della favola diretta da Tim Burton.

C’è tempo fino al 9 maggio, che non è tanto quanto sembra, sempre che non vi troviate già dalle parti di Los Angeles….!

Per chi non se la sente di correre in aeroporto una valida alternativa: il blog legato a questa meravigliosa iniziativa, alla quale purtroppo non sono riuscita a partecipare per il solito, subdolo, motivo…

Mia nonna è stata poco bene e il cane mi ha mangiato la matita…

Someone would ignore that we are about to celebrate the 20’s legendary movie “Edward Scissorhands” . So, not considering that the count is definitely wrong (I remember it too well!) I hasten to point out the exhibition about the celebration, at which many artists have wanted to celebrate, each one with its own style, characters and locations of the story directed by Tim Burton. The show is running until May 9, which is not as much time as it seems, if you’re not already in Los Angeles….
For those who do not feel like running to the airport a good alternative: the blog linked to this interesting project, which unfortunately I was not able to take pert for the usual sneaky reason …

My grandmother was ill and the dog ate my pencil…


NUCLEUS gallery website

Bob Doucette, il blog

Dave Perillo, qui trovate il suo blog

La bravissima Daniela Volpari, questo il suo blog

Scusate se è poco, Benjamin Lacombe. Questo il suo sito

L’organizzatore dell’iniziativa: Sébastien Mesnard, qui il suo blog

04/13/11

I Know an Old Lady Who Swallowed a Fly

…Cosa fareste se un giorno, per caso, vi accorgeste di aver ingoiato una mosca? Ovvio! Mangereste un ragno per dare la caccia alla mosca! Poi un uccello che mangiasse il ragno….e, sicuramente a seguire, un gatto che cucinasse ben bene l’uccello. Ricorda vagamente un certo fatto accaduto anni fa in una Fiera dell’Est, ma è in effetti una filastrocca molto nota ai bambini negli Stati Uniti:

” Non so come accadde che un giorno/ la vecchia signora una mosca ingoiò/ forse, disse, morirò’”

Jeremy Holmes illustra “una delizia tipografica” realizzata come lo scrigno di un tesoro, le pagine scorrono all’altezza della pancia della vecchia signora mentre lei ci osserva da dietro gli occhialoni,  una dopo l’altra ne rivelano l’ingombrante contenuto, fino a che….. Non posso anticipare il finale, ma, certo… ingoiare un cavallo è troppo per chiunque!!

Pubblicato in origine da ChronicleBooks, e in esclusiva per l’Italia da AlibertiKids & Junior, C’era una volta una vecchia signora che ingoiò una mosca si è aggiudicato il premio Opera Prima – Bologna Awards del Bologna Children’s Book Fair 2010.

Da ammirare a bocca aperta.

E attenzione alle mosche…!

… What will you do if one day,  you realize you have swallowed a fly? Of course! Tou will eat a spider to catch the fly! Then a bird that eats the spider. … and most certainly, a cat that cooks the bird very well. It vaguely recall an old song, but it is actually a well-known rhyme for children in the United States:
“I know an old lady who swallowed a fly/I don’t know why she swallowed the fly/ I guess she’ll die.”

Jeremy Holmes illustrates “a typographical delight ” built like a treasure casket, the page scrolls up to the belly of the old lady while she is watching us from behind the glasses, one after the other reveal the bulky contents, until that … .. I can not anticipate the ending, but, of course … swallow a horse is too much for anyone!

Originally published by ChronicleBooks, and in Italy exclusively by AlibertiKids & Junior, There Was an Old Lady Who Swallowed a Fly has won the Opera Prima Award – Bologna Children’s Book Fair 2010.

Open-mouthed in admiration.

Mind to the flies …!


04/1/11

Inappropriate books for kids

Lane Smith è un illustratore pluripremiato di base in California, noto principalmente per i suoi apprezzatissimi libri per bambini. In questa occasione mi fa piacere mostrare un altro lato del suo talento, una  pregevole ricerca alla scoperta di un aspetto inconsueto della letteratura per ragazzi. In Curious Pages, con accurata documentazione e caustico umorismo, fa una rassegna dei più inappropriati e sconvenienti libri per bambini attraverso i secoli, offrendo, oltre ad un catalogo di contenuti discutibili, un’avvincente galleria di illustrazioni d’epoca. “A site for all your reading disorders”.

Lane Smith is an award-winning illustrator based in California, mostly known for his highly appreciated children’s books. But here I am pleased to show a different side of his talent, a remarkable research to discover an unusual aspect of children’s literature. In Curious Pages, with accurate documentation and caustic humor, shows the most inappropriate children’s books through the ages, offering, in addition to a list of questionable texts, a fascinating gallery of vintage illustrations. “A site for all your reading disorders”.





Grammar Can Be Fun by Munro Leaf, 1934


Robert Francis Weatherbee by Munro Leaf, 1935


I Know an old lady by Rose Bonne, Alan Mills and Abner Graboff, 1961